L’obiettivo principale della Cooperativa Alisei è quello di facilitare l’inserimento sociale di persone svantaggiate operando sulla dimensione del “lavoro”, dimensione fondamentale che tuttavia non consente e non comprende una presa in carico del disagio globale della persona, che invece è riservato ad altri soggetti che operano sul territorio, con i quali Alisei intrattiene relazioni istituzionali (i Servizi sociali territoriali e i Servizi specialisti dell’APSS) e di rete (altre cooperative, associazioni, ecc.).
Vi sono persone in difficoltà che possono trovare, attraverso il lavoro, un recupero personale e un reinserimento sociale e, in questo modo, uscire dal sistema socio-assistenziale creandosi un proprio percorso di vita autonomo.

I soggetti a cui sono rivolti gli interventi di inserimento lavorativo vengono classificati, in base alle normative nazionali e provinciali, in “persone svantaggiate” (quali tossicodipendenti, alcolisti, disabili fisici e psichici, persone con problemi di salute mentale, detenuti ammessi alle misure alternative alla detenzione, …) e “persone fragili” (quali adulti con lunghi periodi di disoccupazione, persone in difficoltà economica, lavorativa o familiare, …).

L’inserimento delle persone in stato di disagio nel contesto lavorativo necessita di un particolare sforzo organizzativo.
La maggior parte delle situazioni sono seguite attraverso un progetto di inserimento lavorativo individualizzato.
Tale progetto viene da subito condiviso tra lavoratore, il servizio pubblico segnalante o che comunque in qualche modo interagisce con il soggetto o il suo nucleo familiare e la cooperativa; ove non presente il servizio pubblico la cooperativa si impegna a condividere con il lavoratore medesimo il progetto di inserimento lavorativo.

Il progetto prevede varie fasi, che si posso così riassumere:

Selezione e colloquio
Predisposizione e condivisone del progetto
Individuazione degli obiettivi da raggiungere
Tempistiche di raggiungimento degli stessi
Verifiche con il lavoratore<
Verifiche con i servizi
Chiusura progetto oppure
Eventuale revisione degli obiettivi iniziali Ridefinizione del progetto

La fine del progetto di inserimento lavorativo rappresenta per la persona sempre un momento delicato.
Alcuni acquisiscono un’autonomia sufficiente che li spinge a confrontarsi con contesti meno protetti, altri invece, pur se hanno superato gran parte delle difficoltà iniziali, non sono in grado di gestire il passaggio ad un’altra azienda.
Alisei si impegna a fornire una risposta ad entrambe le situazioni, cercando di garantire sia la continuità lavorativa, con il passaggio interno allo status di soggetto “normodotato”, sia di favorire il collocamento all’esterno dell’azienda.

I benefici diretti di quest’azione sono molteplici:

Maggiore benessere materiale (reddito e qualità del posto di lavoro);
Crescita personale (acquisizione di competenze lavorative di base e specifiche);
Sviluppo di relazioni personali.

La comunità e quindi anche la pubblica amministrazione, nel suo complesso, trae vantaggi in termini di minori costi del sistema assistenziale e sanitario, sviluppo del sistema economico, maggiore coesione sociale, valorizzazione del capitale umano del territorio.

A tal proposito a partire dall’anno 2015 le cooperative sono state chiamate a elaborare uno studio specifico e sistematico dei dati relativi agli inserimenti lavorativi, predisponendo il così detto metodo Valoris, a dimostrazione delle ricadute positive e/o negative sulla pubblica amministrazione, valutando nel dettaglio i costi/benefici prodotti.